Villa e Giardino Peyron

VILLA PEYRON, COME ARRIVARE

L’ingresso a Villa Peyron è da Via di Vincigliata, 2 – CAP 50014 Fiesole (FI)
Villa Peyron è facilmente raggiungibile anche in auto, treno, aereo

Disponibile servizio pubblico da Fiesole a Villa Peyron (fermata al cancello autobus n° 47; per orari consultare –ATAF )

Link utili ATAF  | Trenitalia | Aeroporto di Firenze | Firenze City

Giorni e orari di apertura

Per visitare il Giardino di Villa Peyron
apertura straordinarie:
– dal 31 marzo al 2 aprile 2018
– dal 25 aprile al 1 maggio 2018
– tutti i sabati e tutte le domeniche dal 2 giugno al 29 luglio 2018 e dal 1 settembre al 30 settembre 2018

Costo del biglietto:
Intero € 10,00
Ridotto € 5,00  riservato a visitatori dai 7 ai 14 anni, studenti, ai soci ACI, Touring Club, FAI, Soci Coop
Gratuito per diversamente abili e loro accompagnatori, giornalisti, per le scolaresche e gli insegnanti accompagnatori, guide turistiche e bambini sotto i 6 anni

Orari: dalle ore 10,00 alle ore 16,30 con ultimo ingresso alle ore 16,00

Come acquistare il biglietto:
presso la biglietteria Giardino Peyron: numero di telefono 055 5978278

Per visitare Villa Peyron
Solo su prenotazione per gruppi di almeno 15 persone (10€ a persona).
Contattare
lastrucci@paesaggista.it

Per informazioni
tel. 055/200.66.233 martedì e giovedì 10-13 e mercoledì 14,30-16,30
e-mail info@bardinipeyron.it 

Servizi

Per l’ospitalità di eventi, cerimonie, mostre, concerti e location anche con servizio ristoro contattare la Segreteria della Fondazione

residenze_epoca

logo_peyron_introL’intero Complesso di Villa Peyron al Bosco di Fontelucente con il suo Giardino formale, l’ampio Parco, i Boschi e gli Oliveti intorno, si trova in una bellissima posizione sulle colline di Fiesole, un punto panoramico da cui è possibile godere di una bellissima vista su Firenze e sul Castel di Poggio

Il giardino è articolato su più terrazzamenti degradanti verso Firenze, sistemati con parterre di bosso lungo l’asse sud della Villa. Il primo terrazzamento risale all’epoca di trasformazione novecentesca della villa ad opera di Angelo Peyron, mentre gli altri interventi nel parco sono stati realizzati successivamente dal figlio Paolo a partire da metà Novecento.

La Villa fu costruita presumibilmente su rovine di epoca etrusca e, nei secoli, ebbe rifacimenti e trasformazioni finché non assunse l’aspetto attuale per opera dell’architetto Ugo Giovanozzi.

La proprietà deve il nome alla presenza di un rigoglioso bosco dal quale emergono i giardini all’italiana e una fonte cinquecentesca posta a monte della villa, che fornisce per caduta l’acqua necessaria al funzionamento delle numerose fontane e di un laghetto.
Le statue di pregevole fattura che ornano il giardino, al posto di quelle andate distrutte durante l’ultima guerra, provengono dalle ville venete sul Brenta.

Paolo Peyron, al fine di trasmettere integro alle future generazioni il complesso, l’ha donato nel 1998 alla Fondazione, promossa e sostenuta dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Salvaguardia e valorizzazione dei giardini storici è, infatti, una delle finalità prioritarie dell’Ente Cassa, insieme alla divulgazione dei valori ambientali presso i giovani.

Guarda la Mappa dell’intero complesso

Cenni storici

La storia recente ed il nome attuale sono legati strettamente alla Famiglia Peyron. Questi, di origine piemontese, si trasferirono a Firenze da Cesana Torinese (TO) nel 1865 […] Continua a leggere


Il Giardino

Il Giardino formale e l’ampio Parco di Villa Peyron il Bosco di Fontelucente costituiscono un’oasi di sogno e di pace che si materializza sul declivio di una collina offrendo uno straordinario panorama di Firenze […] Continua a leggere 

Gallery