La Divina Commedia di Venturino Venturi – visita guidata con la curatrice domenica 29 gennaio 2017

La Divina Commedia di Venturino Venturi – visita guidata con la curatrice domenica 29 gennaio 2017

14:04 27 gennaio in Bardini

“La Divina Commedia di Venturino Venturi”
Una visita guidata alla mostra a Villa Bardini

Si terrà domenica 29 gennaio (ore 15) la prima visita del 2017 promossa
dall’ Associazione Nazionale Case della Memoria e dal Touring Club Italiano

 

Firenze, 23 gennaio 2017 – Una mostra che unisce idealmente due case della rete Associazione Nazionale Case della Memoria, la Casa di Dante a Firenze e la quella di Venturino Venturi a Loro Ciuffenna (AR). Sarà all’insegna di due “grandi”, sebbene lontani nel tempo, la prima visita guidata del 2017 proposta dall’Associazione Nazionale Case della Memoria e Touring Club Italiano sulla scia del fitto calendario di eventi che nel 2016 ha visto i due enti collaborare, motivati dalla volontà di far conoscere le abitazioni in cui hanno vissuto i grandi personaggi che hanno animato la storia culturale del nostro Paese.

Il nuovo anno di scoperte si aprirà dunque domenica 29 gennaio (ore 15) con la visita alla bellissima mostra “La Divina Commedia di Venturino Venturi” (fino al 26 febbraio; info: www.bardinipeyron.it) ospitata a Villa Bardini (Costa San Giorgio 2, Firenze). Un’occasione imperdibile per andare alla scoperta dell’universo dantesco attraverso l’arte di Venturino Venturi e la poesia di Mario Luzi, guidati da Lucia Fiaschi, curatrice della mostra e nipote di Venturino. In mostra, 54 opere su carta disegnate dall’artista nel 1984 destinate a comporre un’edizione della Divina Commedia, arricchite da un suggestivo percorso interattivo con installazioni multimediali che riproducono l’immaginario dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso.

L’ingresso a Villa Bardini è da Costa San Giorgio 2 ma è possibile accedervi anche da via dei Bardi 1 rosso passando attraverso il giardino. In auto, da piazza Francesco Ferrucci seguire il percorso viale Michelangelo, via dei Bastioni, via di Belvedere, Costa San Giorgio. Presso il Forte di Belvedere è presente un parcheggio gratuitoriservato ai partecipanti agli eventi di Villa Bardini.

In autobus, dalla stazione di Santa Maria Novella, si può prendere la linea 23 (fermata Lungarno Torrigiani, piazza dei Mozzi) o il bus elettrico D (fermata Torrigiani). Per chi volesse optare per una passeggiata, Villa Bardini dista circa 15 minuti a piedi dalla stazione.

Info > www.casedellamemoria.it

Associazione Nazionale Case della Memoria
L’Associazione Nazionale Case della Memoria mette in rete 61 case museo in 11 regioni italiane (Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Basilicata, Sicilia e Sardegna) che hanno deciso di lavorare insieme a progetti comuni e per promuovere questa forma museale in maniera più incisiva anche in Italia. Abitazioni legate a tanti personaggi della cultura italiana: Dante Alighieri, Giotto, Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio, Francesco Datini, Leonardo da Vinci, Niccolò Machiavelli, Francesco Cavassa e Emanuele Tapparelli d’Azeglio, Agnolo Firenzuola, Pontormo, Benvenuto Cellini, Filippo Sassetti, Lorenzo Bartolini, Silvio Pellico, John Keats e Percy Bysshe Shelley, Francesco Guerrazzi, Giuseppe Verdi, Elizabeth Barrett e Robert Browning, Pellegrino Artusi, Corrado Arezzo de Spucches e Gaetan Combes de Lestrade, Giosuè Carducci, Sidney Sonnino, Giovanni Pascoli, Giacomo Puccini, Ferruccio Busoni, Maria Montessori, Enrico Caruso, Renato Serra, Giorgio e Isa de Chirico, Antonio Gramsci, Raffaele Bendandi, Piero Bargellini, Enzo Ferrari, Primo Conti, Leonetto Tintori e Elena Berruti, Indro Montanelli, Italo Zetti, Ivan Bruschi, Ilario Fioravanti, Goffredo Parise, Barbara Marini Clarelli e Francesco Santi, Loris Jacopo Bononi, Giorgio Morandi, Sigfrido Bartolini, Venturino Venturi, Luciano Pavarotti, Robert Hawthorn Kitson con Frank William Brangwyn e Daphne Phelps, Elémire Zolla, Toti Scialoja e Gabriella Drudi, Gabriele D’Annunzio (il Vittoriale degli Italiani), Papa Clemente XII, Giacinto Scelsi e Giulio Turci, Filadelfo e Nera Simi, Secondo Casadei, Carlo Levi, Domenico Aiello e Michele Tedesco.

L’Associazione Nazionale Case della Memoria è in Italia l’unica rete museale di case museo di personaggi illustri a livello nazionale e partecipa alla Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane di ICOM Italia.